Studio Lezzi & Partners | Consulenti del Lavoro

Definito il contributo di vigilanza 2017 da versare alla Consob


Per l’esercizio 2017, sono stati individuati i soggetti tenuti al contributo di vigilanza, i relativi importi, le modalità e i termini di versamento (Consob – delibere nn. 19826, 19827, 19828 del 21 dicembre 2016).

il contributo di vigilanza deve essere versato alla Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) dai seguenti soggetti autorizzati alla data del 02 gennaio 2017:
– Società di intermediazione mobiliare e Società fiduciarie;
– Imprese di investimento comunitarie con succursale in Italia e Imprese di investimento extracomunitarie con o senza succursale in Italia;
– Banche italiane, Società Poste Italiane, Banche comunitarie con succursale in Italia e Banche extracomunitarie con o senza succursale in Italia;
– Società di gestione del risparmio, Società di gestione UE con succursale in Italia, gestori di fondi di investimento alternativo UE (FIA UE) con succursale in Italia;
– Intermediari finanziari iscritti nell’Elenco speciale;
– Agenti di cambio iscritti nel Ruolo speciale;
– Società di gestione del risparmio iscritte, Società di investimento a capitale variabile, Società di investimento a capitale fisso, Organismi di investimento collettivo soggetti;
– Imprese di assicurazione autorizzate all’esercizio dei rami vita III e/o V;
– Consulenti finanziari iscritti;
– Emittenti di strumenti finanziari;
– Soggetti che intendendo effettuare un’offerta al pubblico di sottoscrizione e di vendita e/o un’ammissione a quotazione di strumenti finanziari;
– Soggetti iscritti nel registro dei revisori contabili;
– Borsa Italiana s.p.a.;
– MTS s.p.a.;
– Monte Titoli s.p.a.;
– Cassa di Compensazione e Garanzia s.p.a.;
– Società di intermediazione mobiliare, Banche e Società di gestione di mercati regolamentati autorizzate all’esercizio dell’attività di gestione di sistemi multilaterali di negoziazione;
– Internalizzatori sistematici iscritti nell’apposito Elenco;
– Gestori di mercati regolamentati esteri (extra UE) richiedenti il riconoscimento in Italia;
– Gestori di portali per la raccolta di capitali di rischio iscritti nella sezione ordinaria e nella sezione speciale del registro;
– Gestori di servizi di diffusione delle informazioni regolamentate (SDIR) e gestori dei meccanismi di stoccaggio delle informazioni regolamentate;
– Organismo dei Consulenti finanziari.


La misura del contributo, cosi come le modalità ed i termini di versamento variano in relazione al soggetto tenuto al versamento, di fatto, a titolo esemplificativo:
– per le Società fiduciarie il contributo ammonta a € 3.470,00;
– per le Società di gestione del risparmio, il contributo è computato con riferimento al numero dei servizi/attività di investimento (a partire da € 3.470,00 e fino a € 49.700,00).


In entrambi i casi, il contributo va versato entro il 15 aprile 2017, utilizzando apposito bollettino precompilato spedito nei venti giorni antecedenti la scadenza.

Edilizia Industria Cuneo: il nuovo contratto provinciale

Sottoscritto, il giorno 17/2/2017, tra l'ANCE Cuneo, assistita da Confindustria Cuneo, la FENEAL-UIL, la FILCA-CISL e la FILLEA-CGIL, il contratto collettivo provinciale integrativo di lavoro per i dipendenti delle imprese edili ed affini industriali … [Continue reading]

Firmato l’accordo per l’industria tessile

Sottoscritta l'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto dell’industria tessile e dell’abbigliamento. L’intesa interessa oltre 420.000 i lavoratori impiegati in circa 40.000 imprese e prevede un aumento sui minimi salariali è di 70 euro … [Continue reading]

Precompilata 2017, slitta il termine per le comunicazioni degli amministratori di condominio

Ai fini della dichiarazione precompilata 2017, gli amministratori di condominio, da quest’anno, devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle spese di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico effettuati sulle parti … [Continue reading]

Siglato accordo di rinnovo CIPL Chimica Artigianato Veneto

22 feb 2017 Siglato il 9/2/2017, tra la CONFARTIGIANATO IMPRESE Veneto, la CNA Veneto, la CASARTIGIANI del Veneto e la FILCTEM - CGIL del Veneto, la FEMCA - CISL del Veneto, la UILTEC - UIL del Veneto, l’accordo di rinnovo del CIPL per i dipendenti … [Continue reading]